Elenco

Roberto Esposito - Dead fly

#100 The last Fringe of my life.
#99 Il giorno in cui Twitter chiamò DeRev.
#98 La Commissione Nazionale per le Società e la Borsa che richiede una mia consulenza per la predisposizione delle regole sull’equity crowdfunding.
#97 Aaron Swartz commits suicide.
#96 Scoprire a 27 anni di aver subito una grave mancanza di ossigeno alla nascita e di essere stato tirato fuori per la testa in malo modo. #SiSpieganoTanteCose
#95 Mi scusi, per caso è già arrivato Oggi che deve uscire domani?
#94 Guardare il primo, emozionante e indescrivibile video di DeRev in HD 720p, HD 1080p ma soprattutto in 3D.
#93 Il primo Consiglio di Amministrazione della mia vita.
#92 Dirigenti pubblici che per invitare e provarci con le mie amiche mi usano come esca: “Ho cercato di attirarti con le cose che ti piacciono di più, ad esempio parlare di Roberto Esposito. Avrei avuto solo bisogno di una news su di lui da chiederti e poi era fatta!”
#91 Haaalla: manciare!
#90 (What’s the Story) Morning Glory
#89 Collaboratori di Klauss Hommels e Benjamin Rohé che mi scrivono dalla Germania: “Wtf, 1.25m for DeRev? That’s great news, congratulations! Looks like we missed a big deal…”
#88 Giùanni.
#87 Parassiti umani all’affannosa ricerca di stratagemmi per rubare qualche briciola #LOL
#86 The 2nd law
#85 Le 10.000 copie del mio primo libro pubblicato da Sperling & Kupfer e distribuito in tutte le librerie d’Italia.
#84 Io ormai quando vengo da te a parlare m’agg portà l’advisor! (cit. Il mio advisor)
#83 L’Europarlamentare che torna da Strasburgo e viene a trovarmi nei nuovi uffici di DeRev.
#82 Pezzo di quella zoccola industriale che ti ha creato (cit.)
#81 La miglior annata della mia vita.
#80 Sick sucks.
#79 Il primo assegno della mia vita.
#78 Capisci di aver lavorato sodo quando consumi i tasti del mouse e sei costretto a cambiarne uno ogni 10 mesi.
#77 La mia migliore amica che mi chiede di essere il testimone alle sue nozze.
#76 Il fantastico regalo di Francesco Lo Sapio, un caro amico oltre che un grande fotografo.
#75 Tra la possibilità di andare all’universistà di Tel Aviv per 10 giorni, un’offerta per lo sbiancamento anale e un invito del Ministero degli Affari Esteri per una consulenza sulla diplomazia internazionale attraverso i social media, anche un’intervista per essere citato nel libro sul Personal Branding della HOEPLI. E non è manco mezzogiorno.
#74 Pizza surgelata e riscaldata in forno elettrico: 9 euro.
#73 Scrivere una lettera al direttore de Il Mattino.
#72 Il giorno in cui sono diventato ufficialmente un imprenditore.
#71 L’entusiamo di restare in piedi a lavorare per tutta la notte e poi partire domani mattina per Roma, dove sono previsti 39° all’ombra.
#70 Peter Thiel, you will be mine.
#69 L’analista di Testa di cane.
#68 The Platinum Rule: “Mai amare il tuo vicino come te stesso” 1. Attrazione 2. Negoziazione 3. Sottomissione 4. Benefici 5. Punto di svolta 6. Purgatorio 7. Confronto 8. Conseguenze
#67 Al lavoro per rivedere il Teorema di Vicky-Mendoza con l’aggiunta di una terza dimensione alla diagonale fondamentale.
#66 Milano!
#65 Foo Fighters
#64 Il professore universitario del corso di Estimo che mi cita durante le sue lezioni sui nuovi modelli di sviluppo sostenibile.
#63 I due ragazzi nella Villa Comunale che mi fermano e si presentano con “Ciao Roberto, tu non ci conosci ma noi conosciamo te!”
#62 Intervista per la RAI
#61 Pecorelle che tornano all’ovile
#60 True story.
#59 Ratatouille in BluRay
#58 Self-destruction.
#57 Cinque mesi di idee senza il tempo materiale per rifarmi il letto.
#56 Milano.
#55 Ricevere un’E-Mail dall’assistente del Console americano che mi invita ad incontrarli perchè sono molto interessati alla mia attività di “imprenditore del web”, specificando che “era da molto tempo che volevano scrivermi”.
#54 I due ragazzi che mi fermano per chiedermi di farsi una foto con me.
#53 Schiere di vecchi in fila a via Caracciolo che guardano e commentano i lavori in corso per l’America’s Cup.
#52 Risolvere la morte.
#51 Empatia.
#50 “Per te mi sarei anche messa a dieta…” (cit.)
#49 Non è mai abbastanza.
#48 Use your illusion.
#47 Scrivere un libro per la Mondadori.
#46 Postulato della pera: la dolcezza del viso di una ragazza è direttamente proporzionale alle dimensioni del suo fondoschiena.
#45 Non ci sono più le mezze stagioni, non ci sono più i valori di una volta. E comunque qui una volta qui era tutta campagna.
#44 Le fastidiose conseguenze del tachipsichismo.
#43 Scegliere il nome dei personaggi e il titolo dell’episodio pilota.
#42 Iniettarmi veleno a piccole dosi non mi farà diventare immune.
#41 La crema di nonsocosa che sta dentro alle caramelle Rossana.
#40 Il profumo delle matite appena temperate.
#39 Costruire un timbro intagliando una gomma da cancellare col taglierino e riempiendola di ovatta e dell’inchiostro di una vecchia bic.
#38 Chi siamo? Dove andiamo? Quando ce ne andiamo? Che ci mangiamo oggi?
#37 Vendere una casa.
#36 E’ stata la scintilla che ha fatto traboccare il vaso.
#35 La maggioranza ha sempre torto e le poche volte che ha ragione è per il motivo sbagliato.
#34 Sta rivoluzione s’adda fare.
#33 Tre sò li chiù cuntienti: u Papa, u Rè e chi nun tene nienti.
#32 Non tutti i buchi riescono con le ciambelle intorno.
#31 Il giorno in cui sono nato.
#30 Homo faber fortunae suae.
#29 Non tornare a casa stasera fino a quando non avrò incastrato Rocco Papaleo al Giffoni Film Festival.
#28 Natah Luna.
#27 Procedere com’a nu viento re terra
#26 Tanta niente accirettero nu ciuccio..
#25 Inventare e pianificare nuove strategie di webmarketing non convenzionale e guerrilla marketing per lanciare OhKay.it
#24 Tutt’a posto a ferragosto.
#23 Ascoltare in sequenza tutta la discografia degli Strokes: Is this it, Room on fire, First impressions of Earth, Angles.
#22 Una fetta di carne arrostita, spinaci, una cipolla intera, un bicchiere di vino rosso.
#21 Chiudere gli occhi.
#20 Cominciare male.
#19 Riflettere sul fatto che le persone, dopo avermi chiesto di compilare un questionario sul mio rapporto con la prostituzione, ritengono necessario precisare in maiuscolo che non è uno scherzo.
#18 Bussare per tre volte a Penny.
#17 Mangiare carote crude.
#16 Mandare un SMS a Rosa con scritto “Chiama urgentemente Federica! Sono due ore che ti cerca e non riesce a contattarti!” e un altro SMS a Federica con scritto “Chiama urgentemente Rosa! Sono due ore che ti cerca e non riesce a contattarti!” e aspettare.
#15 Accòcchiate cò chi è meglio re te e paàre ‘e spese.
#14 Uscire con la macchina in giro per Napoli.
#13 Scendere il padre eterno.
#12 Suonare in diretta su Chatroulette.
#11 Mangiare meno carni rosse.
#10 Disegnare per OhKay.it una t-shirt con la scritta “Ho battuto l’anoressia” disponibile solo per taglie extralarge.
#9 Montare la panna e mischiarla a crema e fragole.
#8 Giocare con l’aria tenendo una mano fuori dal finestrino.
#7 Sospirare.
#6 Restare un giorno in più nel Cilento.
#5 Prendere un cucciolo di Labrador o di Border Collie.
#4 Bere l’acqua del rubinetto.
#3 Evacuazione di un supermercato durante un terremoto.
#2 Dare spiegazioni.
#1 Aiutare una vecchietta ad attraversare la strada sulle strisce pedonali, non sulle striscie.

Male abbozatum et sculptum

Ludovico Buonarroti, il padre di Michelangelo, era un uomo ricco che non aveva coscienza della grandezza di suo figlio e lo picchiava: era disdicevole che usasse le mani per lavorare…
Visualizza Post